Sfalda balloni, fondamentale per ogni allevatore

29 Aprile 2020

Avere uno sfalda balloni per un allevatore è importante. Aprire le balle di fieno a mano è un lavoro faticoso, che richiede anche molto tempo, se si vogliono fare le cose per bene.

Soprattutto per le aziende che hanno molti capi di animali da gestire è fondamentale aiutarsi con i macchinari.

Utilizzare uno sfalda balloni

Sono tante le tipologie di sfalda balloni, a seconda delle misure delle balle, quindi anche del loro peso.

La maggior parte degli srotola balle vengono utilizzati con le balle rotonde, ma sono diffusi anche quelli con le balle rettangolari, della classica misura 70×120.

Questi macchinari possono variare la velocità di srotolamento o sfaldatura, ma a volte si differenziano per la materia prima trattata.

Ad esempio vi sono alcuni che possono essere utilizzati sia per balle di fieno sia per stocchi di mais, altri per materiali particolarmente sciolti, deteriorati o deformati.

Alcuni sfalda balloni sono in possesso anche di caratteristiche supplementari, come quella del lanciapaglia, con la quale si assicura la distribuzione del prodotto in cuccetta con una minima quantità di polvere prodotta.

I vantaggi di uno sfalda balloni

Le macchine adibite allo sfaldamento dei balloni sono molto maneggevoli. Solitamente è sufficiente un solo operatore che, in poco tempo, riesce ad alimentare diversi capi di bestiame.

Tutte queste operazioni sono effettuate senza sprechi di materia prima, limitando al minimo le polveri e lasciando integro il prodotto, con grosso beneficio per i capi di bestiame.

I macchinari che distribuiscono anche il prodotto, una volta eliminati tutti i fili o la rete che lo tiene compresso, srotolano il prodotto nello stesso verso in cui è stato raccolto, con un taglio netto e preciso, proprio per mantenere il prodotto nelle migliori condizioni per il bestiame.

Un grosso aiuto, quindi, per gli allevatori, che possono permettersi, così, di diminuire drasticamente un lavoro che una volta veniva fatto solo a mano.