Unifeed su misura, i sistemi meccanici per l’alimentazione

20 Novembre 2019

Da qualche tempo, ormai, i carri unifeed impiegati per la gestione della razione alimentare fanno parte della normalità all’interno delle aziende. La tecnologia, del resto, ci offre costantemente nuove possibilità e aiuta le aziende a essere sempre più produttive con minor dispendio di risorsee, cosa da non mettere in secondo piano, rispettando maggiormente l’animale. Oggi è quindi possibile scegliere unifeed su misura a seconda delle proprie esigenze.

Unifeed su misura, l’importanza della razione unica

La razione unica, o unifeed se parliamo l’inglese, ha dato una forte spinta verso il cambiamento delle tecniche di produzione di latte e carni. La razione unica è composta in varia misura da diversi ingredienti che sono accuratamente miscelati tra di loro. Questo alimento evita che sia l’animale a selezionare i cibi che reputa più appetitosi scartando gli altri. 

In questo modo si garantisce all’animale il corretto apporto di principi nutritivi e avrà un’elevata concentrazione energetica. La miscela viene dunque preparata nei carri miscelatori, disponibili attualmente in diverse soluzioni e con differenti dimensioni, adattabili quindi alle diverse realtà aziendali per un unifeed su misura.

Le tipologie di carri

I carri possono essere semoventi, trainati, a due coclee, auna sola coclea, ma di tutti l’elemento principale è il cassone di miscelazione che è costituito da una vasca capiente. All’interno di questa vasca ruotano una o più coclee. Attualmente i carri miscelatori possono essere sia orizzontali che verticali, ma in entrambi i casi le coclee possono avere dei coltelli, sovente di tipo retraibile. 

Sulle macchine semoventi, in genere, si trova anche un apparato desilatore, cioè, una grossa fersa che opera su un braccio semovente, attacca le rotoballe e le cariche, assieme al materiale insilato, nella vasca mentre sminuzza. 

Un investimento che conta

Si tratta quindi di operare un investimento che, nel giro di breve tempo, permette di ottimizzare il lavoro, risparmiare notevolmente sulle spese, e quindi di far rientrare l’investimento.