Unifeed la nuova tecnica per l’alimentazione dei ruminanti

3 Giugno 2020

Con unifeed si intende una tecnica innovativa di somministrazione dell’alimento utilizzato negli allevamenti.

Cosa si intende per Unifeed

Unifeed deriva da unique fed, cioè alimento unico ed è così denominato poiché la razione che viene somministrata all’animale è una miscela di tutti gli alimenti necessari alla dieta predisposta.

Questi prodotti alimentari vengono tritati e mischiati in maniera tale che l’animale non possa scegliere cosa mangiare, ma sia costretto a cibarsi con tutto contemporaneamente.

La miscela che viene preparata presenta una concentrazione energetica elevata, sono alimenti studiato per dare al bestiame una dieta equilibrata che contenga tutti i componenti necessari a garantirgli il migliore stato di salute.

Vantaggi della tecnica Unifeed

Oltre a un’ottimale miscelazione delle principali componenti alimentari necessarie, questa tecnica consente anche un’ottimizzazione ruminale, poiché il PH rimane costantemente tra il 5 e il 7, favorendo una digestione migliore ed evitando, quindi, eccessi di fermentazione negativa, dannosa per l’animale.

Si è notata anche una minore incidenza di malattie all’intestino e alla mammella, così come un aumento della fertilità.

Il metodo unifeed è molto adatto per gli allevamenti all’aperto o che dispongono di nuovi apparecchi da autoalimentazione che possano bilanciare la razione somministrata in mangiatoia.

Differenze col metodo tradizionale

Il metodo di alimentazione tradizionale consisteva nel dare una razione di cibo due o tre volte al giorno, razionando separatamente i singoli componenti, come foraggio e sottoprodotti.

Questo tipo di alimentazione portava a degli inconvenienti: le più colpite erano soprattutto le femmine in lattazione. Infatti, la digestione negativa era dovuta in particolar modo a eccessi e carenze alimentari, proprio perché gli animali a volte mangiavano troppo durante una razione o viceversa.

Si capisce come il nuovo metodo unifeed abbia tracciato un innovativo ciclo riguardo le tecniche di allevamento, che puntano quindi non solo a migliorare i prodotti finali, ma anche a salvaguardare ancor di più il benessere e la qualità della vita del bestiame.